La bellezza stilistica di Sean O’Malley

Sugar Sean O’ Malley.

Un altro bel prospetto da tenere d’occhio nel 2018.

1.80 per 135 libbre, O’Malley potrebbe essere uno dei prossimi protagonisti della categoria dei pesi Gallo. Estroso, creativo, fantasioso. Ma soprattutto concreto. O’Malley ha dimostrato già nel match di ieri di avere grandi capacità psicofisiche, una buona fisicità, grande velocità e coordinazione.

Non ha disdegnato il ground game e, anzi, ha dimostrato di poter affrontare qualunque situazione, dallo stand-up (chiaramente la sua fase preferita) al clinch, al lavoro a parete, fino al ground game. Sean ha messo in mostra la propria creatività sfoggiando le proprie capacità coi colpi in girata, quasi sempre a segno. Bellissimi spinning back fist e spinning hook kick, headkick e diretti in uscita, finte per indurre l’avversario ad attaccare, schivate rapidissime e funzionali, rientri potenti e veloci.

O’Malley ha soltanto 23 anni e la voglia di combattere e di dare conferma alla categoria che lui è presente. Capelli funky, tatuaggi colorati, presenza scenica. Il suo volto e il suo stile sono al centro dell’attenzione. Sean O’Malley potrebbe davvero essere una nuova stella nascente, un nuovo volto fan friendly da lanciare in UFC.

Non è mancata la sofferenza, dovuta anche a una grande prestazione del suo avversario Terrion Ware, che non ha concesso molti spazi ed ha imposto un pressing continuo a Sugar, sfidandolo e colpendolo anche duramente in un paio d’occasioni. Alla fine l’ha spuntata il ragazzino proveniente da Helena, Montana, per decisione unanime.

Sean ha senz’altro capito che UFC è un’altra storia rispetto alle organizzazioni in cui ha militato finora, e nelle quali aveva collezionato ben 7 finalizzazioni in 8 match. Adesso l’esordio in UFC, trionfale. Cosa mostrerà il giovane O’Malley durante il 2018?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *