Justin Gaethje elogia il “genio” di Conor McGregor, che vorrebbe affrontare “nel cuore dell’Irlanda”

 Justin Gaethje, ex campione pesi leggeri WSOF recentemente accasatosi con UFC potrebbe essere il nuovo Conor McGregor, oppure un semplice fuoco di paglia.

A volte risulta difficile capire se Justin (17-0) si stia semplicemente burlando dei giornalisti, o abbia davvero questa visione così fatalista della propria carriera. Ad ogni modo tutti avremo la possibilità di valutare Gaethje il prossimo 7 Luglio quando debutterà contro Michael Johnson (18-11) nel main event di The Ultimate Fighter Redemption Finale.

Gaethje ha promesso spettacolo e scambi a viso aperto per il suo debutto, senza timore alcuno di perdere o finire knockout, anzi sembra quasi benedire un’eventuale finalizzazione nei suoi primi match con la promotion. “Gloria o Morte” sembra essere il suo motto, e grazie a questa sfrontatezza sta acquisendo popolarità presso i fan UFC.

Sabato sera Justin era presente alla Jeunesse Arena di Rio de Janeiro per UFC 212, dove era impegnato all’angolo per l’amico e compagno di team Matthew Lopez (10-1-0), vittorioso nel suo  match contro Johnny Eduardo.

Le interviste coi media in Brasile.

Nel backstage è stato poi raggiunto dai microfoni di MMAjunkie ad ha risposto alla seguente domanda:

“Come pensi ti adatteresti contro Conor McGregor, e credi che tornerà oppure…?

“Si, certo, lui è l’incontro da soldi. Ma io non andrò a chiedere money fight, sarò io il money fight. Potrei essere il money fight, o potrei finire KO nei primi 10 secondi del mio prossimo incontro, ed ecco che tutto volerebbe fuori dalla finestra. Hey, sono qui e sono pronto ad essere messo in imbarazzo. Non mi interessa se ritorna (Conor),” ha detto Gaethje. “Spero guadagni 100 milioni di dollari e faccia quello che gli pare. Sono felice per lui. Io penso che sia un genio. Questo è difficile. Non è facile. Se riesco a mettere le mani sul titolo ad interim e lui vuole tornare, deve affrontarmi, ed io sarò lì. E voglio affrontarlo nel cuore dell’Irlanda se lo faccio. Questo è ciò che voglio.”

Per chi avesse dimestichezza con l’inglese e volesse approfondire un personaggio curioso e fuori dalle righe come Justin, questa è la versione integrale della sua “chiacchierata” coi media sabato sera durante UFC 212, dove oltre a Conor McGregor ha parlato anche del compagno Matthew Lopez, il suo imminente incontro con Michael Johnson al TUF 25 Finale, e altro ancora.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *