UFC Gold: Woodley vs Thompson e gli aggiustamenti per il rematch

Per analizzare una rivincita è ovviamente bene guardare a cosa è accaduto nel primo incontro, valutare quali siano stati i fattori maggiorente determinanti al fine del risultato (in questo caso un pareggio) e provare a capire quali aggiustamenti potrebbero fare i contendenti e magari chi potrebbe riuscire a farne di migliori.

Primo round

Nel primo round già sono abbastanza evidenti i rispettivi gameplan con Woodley che lascia volentieri il centro dell’ottagono allo sfidante agendo da counterstriker puro, ossia è molto attendista, evita quindi di prendere qualsiasi iniziativa e aspetta che sia Thompson a fare la prima mossa.

Thompson, che ha una guardia bassa ed estremante laterale molto anomala per le MMA perché è praticamente una guardia da semicontact, la cambia spesso tenendo quella mancina quando Woodley gira verso destra e viceversa quando il campione gira nel senso opposto.

Woodley tiene invece la guardia molto alta per innocuizzare i calci alti letali del suo avversario. Infatti para senza troppi problemi il primo heel kick e sul leg kick seguente, quando sono trascorsi due minuti dall’inizio, intercetta e porta subito a terra Thompson.

Dalla mezza guardia mette sopratutto colpi pesantissimi al corpo anche quando decide di alzare la postura e con alcune gomitate ferisce il naso di “Wonderboy”.

woodley thompson 1 round.gif

Secondo round

E’ sempre “Wonderboy” a tenere il centro cambiando spesso guardia con Woodley che agisce ai margini e quando si trova con la schiena a parete si difende benissimo come aveva fatto con Hendricks costringendo Woodley a restituirgli la distanza.

Finta molto Thompson, come in precedenza aveva fatto con successo contro di lui Rory MacDonald e infatti inizia ad andare a bersaglio con continuità, prima uno spinning back kick preceduto da diverse finte, poi lavora benissimo sia con il jab che con i colpi d’incontro quando Woodley prova ad aggredire. Sono pochissimi i colpi che vanno a bersaglio (6 a 4 per Wonderboy i colpi significativi a fine round) però è Thompson a farsi preferire sia per volume di colpi ma sopratutto per pulizia e precisione. A 30 secondi dalla fine Thompson mette un bel destro e poi è bravissimo ad arretrare alla velocità della luce quando “The Chosen one” tenta un’offensiva. Buona ripresa di Thompson dopo un primo round complicatissimo per lui.

woodley thompson round 2.gif

Terzo round

Woodley capisce che stavolta è lui a dover cambiare l’andamento del match e prova a farsi più aggressivo ma viene immediatamente colpito da un counterpunch di Wonderboy che ancora una volta sfrutta il suo fenomenale  footwork. La situazione inizialmente sembra essere ribaltata perché è Woodley a tenere il centro, ma dura pochissimo ed è comunque Thompson ancora una volta a colpire con una sequenza delle sue: jab, poi spostamento laterale rapidissimo verso sinistra e calcio frontale che arriva appena sotto il mento del campione.

Woiodley thompson 3 round p1.gif

Entrambi sono molto attenti a non scoprirsi, il match è chiuso e la frequenza di colpi dei due contendenti è bassa però è sempre Thompson a fare qualcosa in più, un suo attacco con destro al corpo e gancio mancino alla mandibola costringe Woodley ad arretrare fino alla parete dove viene colpito da una combinazione gancio sinistro- diretto destro velocissima. Ancora Wonderboy al corpo con Woodley spalle a parete.

Siamo praticamente a metà incontro e appare un dato piuttosto emblematico che riguarda i colpi dalla distanza: sono 24 a 9 in favore di Thompson.

Prova uno spinning heel kick lo sfidante ma Woodley lo aggira. Ora Woodley prova a prendere un po’ più d’iniziativa e sonda con il suo jab ma senza ottenere risultati significativi e quando prova a fare qualcosa in più viene puntualmente punito dal counterstiking precisissimo di Thompson.

Nell’ultima parte della ripresa è Wonderboy a muoversi lateralmente lungo il perimetro della gabbia e Woodley a tenerne il centro e un suo leg kick potentissimo fa addirittura perdere l’equilibrio a Thompson, poi prova un overhand ma Thompson lo evita, colpisce d’incontro e lo stesso fa pochi secondi dopo su un attacco fuori misura del campione che però reagisce mettendo lui a sua volta un buon counter quando mancano una trentina di secondi alla fine della ripresa.

Mancano 10 secondi quando lo sfidante decide di accettare uno scambio aperto e non è una buona idea per lui perché è “The Chosen one” a mettere due volte il destro con una certa potenza.

Round abbastanza equilibrato ma con un preferenza per Wonderboy come dimostrano i dati relativi ai colpi significativi che lo vedono avanti di misura 10 a 8 ma in generale è stato più attivo e i suoi colpi più puliti.

Woiodley Thompson 3.gif

Quarto round

Il primo colpo d’incontro è per lo sfidante che poi finta più volte il jab destro per far partire il mancino che va a segno, ma dopo 1 minuto e mezzo è ancora un lampo di Woodley a cambiare il match, il suo violentissimo diretto destro manda knockdown Thompson che si rialza ma subito ma il colpo lo ha sentito eccome, infatti prova a prendere tempo ma è poco lucido, gira dalla parte sbagliata è va incontro ad un altro missile destro di Woodley che lo manda nuovamente knockdown nel giro di una manciata di secondi e poi mette una grandine di colpi a parete dalla posizione laterale con Wonderboy che si chiude per limitare i danni e riesce a rialzarsi. L’ondata però è appena iniziata: montanti pesanti dal clinch per Woodley vicinissimo alla finalizzazione. Un diretto destro destro del campione piega ancora le gambe al suo avversario, che poi subisce anche diverse ginocchiate pesanti dal clinch.

Woodley thompson 4.gif

Poi però probabilmente commette un errore perché chiude (bene) una ghigliottina ma non riesce a finalizzare un indomito Thompson che in modo piuttosto clamoroso riesce a sfuggirne trovandosi nella full guard del campione dove mette anche alcuni colpi pesanti trasformando probabilmente un lapalissiano 10-8 in un ipotetico (seppur non so quanto legittimo 10-9). I dati dicono 27 colpi significativi a 5 per Woodley.

Woodley thompson 4 round parte 2.gif

Quinto round

Sembra aver assorbito bene la tempesta di colpi Thompson perché sembra averne di più ed è subito aggressivo, mette una buona sequenza di pugni, lavora bene come sempre con il jab e ora libera più spesso i suoi high kick e quando mancano due minuti mette anche un gran destro.

A segno con la combinazione sinistro destro, poi jab e ancora d’incontro, ora è “Wonderboy” che domina. Sono 8 a 23 per Thompson i colpi in questo round quando mancano 30 secondi. Il campione prova un’ ultima offensiva in avanzamento e il primo colpo va a segno ma è Thompson a chiudere dominando il match: sinistro e diretto destro preciso e poi ancora con il mancino prima di chiudere un match bellissimo.
21 a 8 i colpi significativi in questo round.

Woodley Thompson 5 round.gif

Episodio che credo non abbia precedenti almeno nella storia di questa federazione.
Al termine del match Bruce Buffer abbandona per un attimo l’ottagono per avere delucidazioni sul verdetto dei giudici e quando rientra dando due 47 pari e un 48-47 per Woodley assegna inspiegabilmente la vittoria a Woodley. In realtà la cintura resterà al campione ma si dovrà rettificare poco dopo il risultato suscitando in quest’ultimo brevi attimi di panico.

Verdetto

Discutibile probabilmente, ma certamente non scandaloso. I dubbi vertono a mio parere sull’assegnazione 10 a 8 nel primo ed in particolare nel quarto round.
Proverò a dare i miei cartellini.

1° Round Due giudici su tre (fra cui il giudice che poi dato la vittoria a Woodley hanno dato 10-9.
A mio parere potrebbe andare stretto a Woodley che a passato illeso la fase di studio iniziale e a controllato il suo avversario a terra per quasi tre minuti mettendo 45 colpi totali e 14 significativi di un certo peso contro il solo colpo di Thompson. Woodley 10-8

2° Round. Tutti e tre i giudici concordano e concordo anch’io: 6 a 4 per Thompson i colpi significativi ma sopratutto colpi più puliti..Thompson 10-9.

3° Round Due giudici assegnano il round a Thompson e hanno ragione a mio avviso. Non solo mette più colpi (10-8) ma un paio di offensive sono davvero pesanti. Inoltre, elemento da non sottovalutare all’interno di un round equilibrato tiene sempre il centro dell’ottagono e l’iniziativa. Thompson 10-9

4° Round. Questo è stato interpretato da un solo  giudice come 10-8, ma per me è davvero difficile non vedere in questo un round dominato totalmente dall’attuale campione che ha mandato due volte knockdown l’avversario, ha provato una sottomissione e ha messo una valanga di colpi (27 a 5). La fase finale dove si è trovato in posizione dominante  a mio parere non delegittima un 10-8- Woodley 10-8

5°Round.I giudici tornano a dare un giudizio unanime dopo quello nel terzo round ed è un chiarissimo 10-9 per Thompson che mi trova in perfetta sintonia. Thompson 10-9

Verdetto: Tyron Woodley 48-47

Gli aggiustamenti

Come ho preannunciato in un rematch è bene cercare d’indagare su quali fattori abbiano inciso maggiormante nel primo incontro e provare ad individuare quali nuovi elementi potrebbero emergere nel secondo. E’ chiaro che ogni match in una certa misura fa storia a sé e questo vale ancora di più in uno sport come questo. Sono infatti infiniti gli esempi di rivincite o addirittura trilogie che hanno offerto uno sviluppo e un esito ogniqualvolta differente: Edgar Maynard / GSP Hughes / McGregor – Diaz  / Bisping Rockhold / Cruz – Faber / W.Silva – Rampage /Hughes Bj Penn etc..

Proviamo però a dare una lettura su cosa potrebbe cambiare, innanzitutto analizzando il match. Come ho detto a mio parere avrebbe dovuto prevalere Woodley nel punteggio, però credo che paradossalmente sia stato Thompson ad imporre la sua supremazia tecnica sul match tenendo bene il centro dell’ottagono e andando a segno nelle fasi di striking con colpi più puliti e frequenti aggiudicandosi così tre round in modo a mio parere abbastanza chiaro.

I due round davvero dominati da Woodley non nascono invece da una sua supremazia tecnica complessiva, bensì da un suo guizzo e contemporaneamente da un errore o un ingenuità di Thompson che nel primo round si è fatto intercettare un calcio basso molto prevedibile facendosi portare a terra e nel quarto si è fatto sorprendere da un diretto destro del campione. Questo però dimostra quanto Woodley più di Thompson sia stato in grado di stravolgere l’andamento del match con un solo gesto.

Dunque il primo match ci dice che se il campione riesce a portare a terra Thompson sono dolori per quest’ultimo visto che il suo BJJ non si è mostrato sufficientemente elevato per poter arginare lo strapotere nel ground game di Woodley e che è quest’ultimo, con l’enorme discrepanza di peso dei suoi colpi, ha maggiori possibilità di finalizzare.

Thompson nelle fasi di striking, non avendo mani pesantissime, avrebbe molte più probabilità di chiudere l’incontro con i calci e in particolare con quelli alti, ma la guardia alta di Woodley è riuscita ad inibirli alla perfezione.
Nel quinto round, quando Thompson è sembrato disinibirsi un po’, è riuscito però a renederli più efficaci variandoli molto e offrendo una creatività maggiore.
Secondo me questo è un primo elemento sul quale lo sfidante dovrà puntare, a prescindere dalle contromisure di Woodley, Thompson non potrà rinunciare ad usare con più continuità i calci perché il rischio è quello di appiattire troppo un bagaglio tecnico incredibilemente ampio come il suo.

Una cosa che invece ha funizionato davvero bene per Thompson è stato il pugilato. Per eludere il counterstiking pericolosissimo di Woodley è bene accopagnare i colpi da numerose finte e tendezialemnete evitare sequenze prolungate ma sopratutto scambi aperti dove il peso dei colpi di Woodley può fare la differenza. In questo lo sfidante è stato magistrale.

Woodley dal canto suo ha prepararto benissimo il primo match, è riuscito come abbiamo detto a limitare i calci di Stephen con la guardia alta. Ha imposto il suo wrestling nel primo round ma lo ha fatto sfruttando un calcio un po’ pigro di Thompson mentre quando è riuscito a mettere il suo avversario a parete non è riuscito a portarlo a terra.
Dovrà quindi a mio parere trovare il modo di imporre il suo wrestling non soltanto in modo proattivo, ma anche rischiando qualche one leg o double leg takedown durante le fasi di striking, anche se non sarà semplice soprattutto per l’elusività del footwork di Thompson, visto che una volta a terra si è dimostrato molto incisivo.

Dunque poterebbe essere lo sfidante, più eclettico tecnicamente, a fare gli aggiustamenti migliori però dovrà stare più attento a non concedere il minimo spiarglio a Woodley che si è dimostato come sempre letale nel saper sfruttare le piccole disattenzioni avversarie.

Nel primo match l’aver dominato il round di apertura potrebbe però avergli dato una dose di fiducia (e magari averne tolta ad un  Thompson che ha comunque reagito benissimo).

Se dovessi dunque azzardare un pronostico direi, con molta cautela vista la complessità dell’incontro e l’esito del primo incontro Thompson, ma Woodley ha già dimostrato di poter stravolgere l’andamento della sfida con le sue soluzioni estemporanee. Concludo dunque sbilanciandomi in favore di Thompson per una vittoria ai punti, ma se il match dovesse finire prima del limite sarà più probabilmente Woodley a mantenere la cintura.

Pronostico: Thompson per decisione

Gianluca Faelutti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *