Top 5 Wrestler in UFC

Mi permetto di tediarvi un minimo con la mia consueta quanto doverosa premessa. Ovviamente il termine wrestling qui avrà un’accezione ben più ampia: si terrà in considerazione il wrestling applicato alle MMA, comprenderà la capacità di atterrare l’avversario, di controllarlo a terra, la difesa dei takedown, si estenderà anche al ground and pound ma non alle sottomissioni che avranno la loro valenza nella classifica relativa al BJJ. Buona lettura!

5.Chris Weidman

Takedown Defense 71% – Takedown effettuati con successo 25 su 51 (49%)

Weidman fa del suo wrestling il suo punto di forza in un connubio di tecnica, potenza e grande atletismo. Due volte All-American è riuscito ad applicare alla perfezione il suo background alle MMA. A sinistra lo vediamo passare in monta contro Vitor Belfort e finalizzarlo con uno dei suoi Ground and Pound a destra invece due oned leg takedown su Mark Munoz.

https://media.giphy.com/media/12I5YBeoCp7Gw0/giphy.gif  https://media.giphy.com/media/lHAb8MfYCpZC/giphy.gif

Il ritmo e la credibilità del suo striking facilitano molto il suo wrestling ma ciò che lo rende davvero strabordante è la sua forza fisica. Preferisce il one leg takedown ma il suo eccezionale bagaglio tecnico lo rende molto completo e quando riesce ad ottenere la top position è bravissimo a migliorare la sua posizione (come abbiamo visto contro Belfort) e a fare male con i colpi.

https://media.giphy.com/media/g58KSyArcilfW/giphy.gif

https://media.giphy.com/media/Pmm37koJeuXjG/giphy.gif

4.Cain Velasquez

Takedown defense 86% – Takedown effettuati con successo 34 su 80 (43%).

La forza animalesca di Cain Velasquez, il suo wrestling potente, il suo ground and pound straripante non potevano essere esclusi da questa classifica. Cain è una forza della natura, il suo wrestling ha un ritmo devastante. Nella GIF a sinistra lo vediamo atterrare e prendere la schiena ad un wrestler di altissimo livello come Brock Leasnar e nell’altra sequenza intercettare un leg kick di Antonio Silva e portralo a terra per poi, come vedremo, demolirlo con il suo ground and pound. Ha anche lui una certa predilezione per il one leg takedown, nella GIF a destra lo vediamo atterrare prima Ceick Kongo e in seguito Ben Rothwell con grande semplicità.

https://media.giphy.com/media/uGpnaNjsPcpkQ/giphy.gif  https://media.giphy.com/media/djd2quE3iXEHe/giphy.gif

Ma la cosa che davvero rende Velasquez straripante è il suo ground and pound. Selvaggio, inarrestabile, furioso. A sinistra lo vediamo all’opera in una delle sue peggiori carneficine, quando dalla mezza guardia demolì uno sventurato Antonio Silva, mentre nella seconda possiamo osservarlo mentre strappa il titolo a Brock Leasnar facendolo a pezzi al primo round.

https://media.giphy.com/media/OlBk9aAhiuQ8M/giphy.gif  https://media.giphy.com/media/IY5gJw1Zq7tza/giphy.gif

Il ground and pound più straripante di sempre? Credo proprio di sì!

3.George St-Pierre

Takedown defense 84% – Takedown effettuati con successo 87 su 118 (74%).
Sarebbe primo per takedown effettuati con successo nell’attuale classifica P4P.

E’ paradossale come uno dei migliori wrestler di sempre nella Storia delle MMA abbia un background nel Karate, ma uno dei segreti del canadese, oltre ad un atletismo fuori dal comune, è proprio la gestione delle distanza ereditata da quel tipo di formazone stilistica.
Il suo wrestling è tecnicamente perfetto, attacca spesso le gambe ma può trovare soluzioni differenti per il takedown; nella GIF a sinistra lo vediamo eseguire un perfetto body lock inside trip ai danni di Jason Miller e in seguito un one leg takedown su BJ Penn.
Nella seconda GIF posta al centro potete invece osservare con quale velocità e tempismo sia in grado di cambiare livello e sulla prima offensiva di Matt Serra atterrarlo con facilità. Infine nella GIF a destra vediamo una proiezione che viene dal Judo a confermare quanto fosse completo il suo grappling.

https://media.giphy.com/media/VtqoBd6XqI5NK/giphy.gif https://media.giphy.com/media/p8v12wKwPCUeY/giphy.gif  https://media.giphy.com/media/iNe7uxiqBOcOQ/giphy.gif

Una volta atterrato l’avversario GSP era un maestro nel controllarlo al suolo, qualche volta questo gli è valso l’appellativo di fighter noioso (in particolare nell’ultima fase della sua carriera) ma estremanete efficace, però con le gomitate ha saputo spesso fare danni davvero significativi dalla top position. Inoltre quando ha dovuto sfidare la full guard di fighter con altissime abilità nel BJJ come Nick Diaz, Carlos Condit e in tempi più remoti BJ Penn ha sempre dimostrato di sentirsi estremamente a suo agio. Gli avversari invece che schiena a terra cercavano di limitarlo molto, molto meno.

2.Jon Jones

Takedown defense 95% – Takedown effettuati con successo 36 su 69 (52%). Terzo nella classifica P4P per takedown difesi (dopo Barao 100% e Tyron Woodley 95.2%)

Quando incontrò a UFC 126 Ryan Bader i due erano indiscutibilmente gli astri nascenti del panorama internazionale, ma quando finì il match fu impossibile non capire chi dei due fosse davvero una stella destinata a diventare insuperabile. Quell’incontro ci diede davvero la misura del livello di wrestling di JJ.

https://media.giphy.com/media/o0V91VaGLz6KI/giphy.gif

Semplicemente strabordante a livello di ground game, Jones ha un wrestling tecnicamente superlativo, supportato da una fisicità e da un’esplosività unica che lo rendono spesso indomabile.

Forse vi starete chiedendo perché non occupi la prima posizione visto che nel match contro  Daniel Cormier (che come ormai avrete capito occupa la prima posizione) sarà lui a portarlo a terra per ben 4 volte contro la sola del suo avversario.
Il motivo è che quegli atterramenti sono figli del cardio e non della superiorità di Jones a livello di wrestling.

Una volta che ottiene il takedown, la grandine di gomitate che ne consegue è spaventosa. Nessuno ha mai fatto i danni che ha fatto Jones con i gomiti. Brandon Vera, che vediamo nella GIF a destra ne uscì sfigurato.

https://media.giphy.com/media/TwnZgUMnkluZa/giphy.gifhttps://media.giphy.com/media/12ZvbLjHSn9bK8/giphy.gif

 

 

 

 

 

Una volta che ottiene il takedown, la grandine di gomitate che ne consegue è spaventosa. Nessuno ha mai fatto i danni che ha fatto Jones con i gomiti.

Nella GIF a destra lo vediamo atterrare un wrestler fantastico come Chael Sonnen prima con un one leg poi con un double leg. A destra lo vediamo invece impegnato nella sua insuprabile grandine di gomitate ao danni di Mauricio Rua la notte della conquista del titolo.

https://media.giphy.com/media/X8OK9Xear9dYs/giphy.gif  https://media.giphy.com/media/avmotsSqhRMvm/giphy.gif

L’allungo sembra aiutarlo anche con l’uso delle gomitate che spesso aprono ferite sul volto dei suoi avversari. La fluidità dei suoi movimenti lo rendono altamente spettacolare. Non è stato facile non concedergli il primato di questa classifica, ma dovete credermi se vi dico che è stata una scelta sofferta.

1.Daniel Cormier

Takedown defense 80% – Takedown effettuati con successo 14 su 33 (42%).

DC è impressionate per la potnza di fuoco emanata dal suo wrestling. Non ha certo la leggiadria nei movimenti di Jones ma quanto a efficacia credo gli sia addirittura superiore. Nelle due GIF lo vediamo compiere le sue epiche Slam, a sinistra su Alexander Gustaffson e a destra su Dan Henderson.

https://media.giphy.com/media/hMR6FsvW3Uqf6/giphy.gif  https://media.giphy.com/media/aL9IGEqhNrOM0/giphy.gif

Ciò che davvero mi ha convinto del fatto che sia Daniel Cormier il miglior wtrestler P4P di sempre è stato sicuramente il match contro Anthony Johnson. Premetto che ritengo Anhtony Johnson è un wrestler eccezionale che in passato ha neutralizzato con facilità estrema un grappller di livello assoluto come Phil Davis. Bene, credo che DC sia l’unico ad essere in grado di impostare un match del genere contro un fighter di quel tipo, ovvero l’unico in grado di essere così perpetuo e asfissiante da riuscire nell’impresa di arginare un atleta clamoroso come “Rumble”.
Nella GIF a sinistra lo vediamo eseguire una slam ai danni di Jon Jones mentre in quella a destra effetuare un body lock takedown su Roy Nelson e un one leg takedown.

https://media.giphy.com/media/AAY9uDbl6oySA/giphy.gif

https://media.giphy.com/media/XC00ytu6zJmeY/giphy.gif

Ricorda il compagno di Team Cain Velasquez quando riesce a trovare la posizione dominante. I suoi colpi sono pesantissimi e il suo ritmo insostenibile per gli avvversari.
Qui lo vediamo demolire dalla mezza guardia, posizione che Daniel Cormier ama tantissimo, Patrick Cummins.

https://media.giphy.com/media/8gRE6Qujze9wY/giphy.gif

Menzioni speciali

Saranno moltissime perché tanti sono stati i grandissimi wrestler che sono entrati nell’ottagono più importante al mondo. Qualcuno inevitabilmente dimenticato per motivi di tedio (vostro e del sottoscritto), per qualche mio limite di competenza oppure anche semplicemente per dimenticanza. Spero però che questo piccolo viaggio possa servire a dare un quadro generale sui migliori wrestler UFC facendo riaffiorare ciò che di più straordianrio l’UFC ha saputo donarci in questa sfera del combattimento.

 Khabib Nurmagomedov

Se potessi aggiungere una posizione a questa classifica lo farei per lui, il suo Sambo è asfissiante quanto quello di DC, usa tanto i body loch takedown e una volta che ha accorciato la distanza diventa implacabile. Negli ultimi match ha anche aumentato di molto il volume di colpi dal ground game. Top 5 del futuro di questa classifica.

https://media.giphy.com/media/NYKpyqUDOuZvW/giphy.gif

Phil Davis

Elastico, tecnico, fluido. Un wrestling davvero di altissimo livello per Mr.Wonderful che gli ha permesso di sconfiggere atleti del calibro di Lyoto Machida, Glover Texeira, Brian Stann, Alexander Gustaffson, Antonio Rogerio Nogueira, Tim Boetsch. Ha lasciato l’UFC in seguito alla controversa e a mio parere ingiusta sconfitta con un altro grande wrestler come Ryan Bader. Una brutta perdita per l’UFC che si è fatta sfuggire un potenziale top 5 di categoria, però chissà, forse un giorno lo rivedremo.

https://media.giphy.com/media/hlY33eCOhhqQU/giphy.gif

Tyron Woodley

Power wrestler completissimo, di eccezionale forza fisica con una fantastica difesa dei takedown (92%), uno dei migliori wrestler in circolazione. Ha atterrato Carlos Condit per tre volte in meno di due round, da quando è in UFC è stato atterrato una volta soltanto (da Rory MacDonald) e in questo momento è probabilmente il miglior wrestler a 170 libbre.

https://media.giphy.com/media/rK2VulwqD1wMU/giphy.gif

Johny Hendricks

Il suo periodo di maggiore splendore non è durato moltissimo, però il suo wrestling è stato devastante. Ha atterrato in tre round 9 volte Matt Browne, 12 volte Carlos Condit e 2 volte un grande wrestler come Josh Koscheck e se è arrivato a vincere il titolo è stato sopratutto alle sue abilità nel grappling. Nel confronto contro wresler di livello assoluto come GSP e Koscheck ne è uscito benissimo ed è uno dei pochi ad essere riuscito a portare a terra un Robbie Lawler che ha fatto dello sprawl uno dei fattori più determinanti della sua rinascita.

https://media.giphy.com/media/Qf96xD9rZOosU/giphy.gif

Yoel Romero

Medaglia d’argento alle olimipiadi di Sydney 2000, il fatto che sia arrivato così in tarda età e abbia avuto questo impatto ci da la misura dell’atleta che è. Forza fisica ed elasticità clamorose, difesa dei takedown fantascientifica e mani estermamente pesanti. Weidman ha tentato più volte di porarlo a terra invano finendo per risultare prevedibile con l’esito che tutti conosciamo.

https://media.giphy.com/media/UtSqRJ4jaoDCM/giphy.gif

TJ Dillashaw

Wrestler fenomenale, i suoi attacchi alle gambe sono fulminei e imprevedibili. Molto vario nei suoi atterramenti e con una velocità d’esecuzione pazzesca è mio parere il miglior wrestling attualmente dei pesi gallo.

https://media.giphy.com/media/fyIdhe5VZRiH6/giphy.gif

Frankie Edgar

Con i 66 atterramenti messi a segno in UFC è attualmente il secondo fighter ancora in attività ad averne portati di più. Da Gray Maynard a Sean Sherk non c’è wrestler che lo abbia messo in difficoltà, mentre in tempi recenti lo abbiamo ammirato annichilire nel ground game sia Cub Swanson che BJ Penn. Nel suo wrestling confluiscono, oltre che le qualità tecniche di livello assoluto che lo compongono, anche le sue indomabili energie mentali.
Emblematico è stato l’ultimo match contro Jeremy Stephens vinto proprio grazie al suo ground game e ad una determinazione quasi commovente.

https://media.giphy.com/media/eWiHlf6iXX35C/giphy.gif

Demetrious Johnson

Con i suoi 74 takedown eseguiti con successo è terzo nella apposita classifica P4P fra i fighter ancora in attività (a soli due atterramenti da Franckie Edgar). Ha atterrato 14 volte Kyoji Horiguchi e nell’ultimo match contro Ti Elliott ha dimostrato di saper sopperire anche alla differenza di libbre e di stazza con una tecnica e un’agilità invidiabile. “Mighty Mouse” non poteva dunque mancare.

https://media.giphy.com/media/ubLdg8pSKEOWc/giphy.gif

Chael Sonnen

Sarebbe stato da criminali anche solo pensare di dimenticarci dell’ American Gangster che in UFC ha messo a segno la bellezza di 46 atterramenti con una percentuale di riuscita del 59% e il 56% dei suoi colpi arrivavano dal ground game. Ha sconfitto Michael Bisping, Brian Stenn, Nate Marquardt (con 6 takedown in tre riprese) ma il punto più alto della sua carriera sono state, paradossalmente le due sconfitte contro Anderson Silva. Sonnen è stato di gran lunga l’avversario più arduo di Silva nel periodo di suo massimo splendore e tutto grazie al suo strordinario wrestling, raffinato ma supportato da un gran ritmo. Riuscì nell’impresa di dominare per 4 riprese e mezzo nel loro primo match e per tutto il primo round ad imporre la sua supremazia su “The spider”. Poi quest’ultimo fece in entrambi i casi una magia, ma questa è un’altra storia.

https://media.giphy.com/media/bKukw7N7avb9u/giphy.gif

Clay Guida

Inesauribile, ruvido, potente. Una sanguisuga. Grazie al suo wrestling ha sconfitto fighter del calibro di Nate Diaz, Anthony Pettis, Rafael Dos Anjos. Insomma il carpentiere non finirà mai nel dimenticatoio.

https://media.giphy.com/media/U32tnc3DmEVBC/giphy.gif

Mark Coleman

Se facciamo un tuffo nel passato non possiamo permetterci di dimenticare l’olimpionico di wrestling Mark Coleman, uno dei primi a dominare con il suo wrestling in UFC.

https://media.giphy.com/media/lHySPmkzVyCOI/giphy.gif

Jon Fitch

Forse wrestler non troppo spettacolare ma di grandissima efficacia. Wrestler molto tecnico che ama il controllo, sono state tantissime le sue battaglie. Impossibile non menzionarlo.

https://media.giphy.com/media/100kYGi0bhMu9G/giphy.gif

Gray Maynard

Nel loro primo match riuscì nell’impresa di porare a terra Franckie Edagr per ben 9 volte e questo da solo gli varrebbe la menzione, ma è ovvio che non si è limitato a questo. Ha arginato il grappling di Clay Guida vincendo per Split decision e mettendo a segno lui l’unico takedown del match.

https://media.giphy.com/media/8AM6gcVLX7VlK/giphy.gif

Josh Koscheck

Probabilmente non il fighter più amato della Storia UFC, alcuni dicono addirittura abbia qualche fan ma io francamente non ne ho mai conosciuti. Scherzi a parte Koscheck è stato un’atleta importante. Aterrò per due volte e poi sottomise Anthony Johnson quando, in un’ altra vita faceva il welter. Ha messo a segno in UFC la bellezza di 40 takedown su 83 tentativi.

https://media.giphy.com/media/nFoUqf6Ilzh4c/giphy.gif

Rory MacDonald

E’ molto raro trovare in uno striker di altissimo livello come MacDonald un wrestling così esaltante. Ha molte assonanze con il suo compagno di Team GSP in particolare perchè attinge molta della sua efficacia nerlla perfetta gestione delle distanze. E’ riuscito nell’impresa unica al momento di atterrare Tyron Woodley e ha una difesa del takedown pari all’89% e anche in fase di Ground and pound sa essere devastante.
Uno dei momenti più epici del suo wrestling fu senz’altro  Nate Diaz, oltre ad infliggergli la bellezza di 7 takedown fece tre german suplex che rimarranno per sempre nella Storia dei questo sport.

https://media.giphy.com/media/vJVOs57PcGc6c/giphy.gif  https://media.giphy.com/media/nAf8iOu8MvbOM/giphy.gif

Gleison Tibau

E’ il fighter con il maggior numero di takedown effettuati con successo nella Storia UFC (84) con un’eccellente difesa dagli atterramenti del 92%. E’ stato l’unico a reggere finora il Sambo di Nurmagomedov e anzi in quell’occasione a superarlo visto che l’unico atterramento fu il suo. Ha sempre tagliato molto peso e questo lo ha aiutato nelle fasi di grappling ma è dotato di un atletismo impressionate e questi numeri clamorosi non sono lì per caso.

https://media.giphy.com/media/z756VE9IUnSeY/giphy.gif

Ryan Bader

Division 1 all-American Wrestler è nono per takedown messi a segno in UFC.
Solido, potente e tecnicamente molto valido il suo wrestling gli permette di stare stabilmente ai vertici della categoria dei massimi leggeri ormai da diversi anni.

https://media.giphy.com/media/ijMQ217QJUcoM/giphy.gif

 Randy Couture

“The Natural” è stato un wrestler d’élite nella Storia delle MMA, ha dominato avversari di altissimo livello come Tito Ortiz, Vitor Belfort, Chuck Liddell o Tim Sylvia al quale strappò il titolo dominandolo nel ground game con 7 takedown.

 Demien Maia

Si parla sempre moltissimo del BJJ fantascientifico di Demien Maia, ma si parla sempre troppo poco del suo wrestling che è l’elemento cardine mediante il quale riesce appunto ad imporre il suo BJJ. Per capirci Maia è settimo nella classifica P4P per takedown messi a segno (56). Non mette moltissimi colpi a terra, seppure il volume di colpi sia cresciuto in questo senso negli ultimi anni e rappresenti più della metà dei suoi colpi totali sferrati, ma sappiamo quanto sia letale nelle sottomissioni e ciò rende di relativa importanza i colpi dal ground game.
Maia che non gode di una fisicità strordinaria basa i suoi atterramenti su una tecnica sconfinata che lo ha portato a dominare grappler di livello assoluto come Gunnar Nelson e John Fitch.  Abbiamo moltissimi esempi di atleti eccezionali nel BJJ che non riescono ad imporre con altrettanta efficacia il proprio grappling. Il segreto non sta soltanto nella superiorità assoluta del suo Ju Jitzu, bensì appunto nelle tanto sottovalutate doti da wrestler.

Ronaldo “Jacare” Souza

Lo stesso identico discorso lo dobbiamo estendere a Jacare Souza. Il suo wrestling, oltre che su altrettanta tecnica si fonda su elevatissime doti atletiche: estremamente elastico ed esplosivo è difficile contenere i suoi tentativi di Takedown ed è ancor più difficile sopravvivere una volta a terra. Emblematico il match contro Mousasi, che ha un ottima difesa dei takedown è stato portato a terra quasi immediatamente per tutte le tre riprese e lì controllato per tutto il tempo fino alla sottomissione avvenuta a metà della terza ripresa.

 

Di Gianluca Faelutti

One comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *