Single o sposati, ovvero il dilemma Weidman/Rockhold

Durante la promozione del loro rematch, Chris Weidman e Luke Rockhold, che avevano già toccato in precedenza l’argomento, sono stati di nuovo chiamati in causa a parlare del loro stato familiare.

Weidman ha asserito che “Luke nomina sempre la mia famiglia come fosse un handicap. Sembra non sapere che molti leader mondiali del nostro pianeta abbiano avuto famiglia e abbiano tratto giovamento anche da ciò. Dire qualcosa del genere è da stupidi”.
Dal canto suo, Rockhold non fa attendere risposta: “Combattere è tutt’altra cosa. È qualcosa che ti prosciuga, ti porta via tutto, io ho appena il tempo di riposare e pensare al prossimo match. Ti consuma. Nel camp di allenamento, devi dare tutto te stesso, non hai tempo per altro. Se hai una grande famiglia, ti porta via dal tuo obiettivo”.

Weidman incalza: “Credo si abbiano più distrazioni da single, ma non credo abbia a che fare con il combattimento. Mi sembra uno stupido quando parla così, i miei bambini, la mia famiglia, mi motivano. Loro dipendono da me e io devo provvedere a loro.”

“Posso smettere quando voglio nella mia vita da single. Tu non puoi con la famiglia” continua Rockhold, “Sì, faccio festa, esco e mi diverto. L’ho fatto per tutta la carriera, mai cambiato. Lo faccio, ma quando è ora, stacco. Tu con la famiglia non puoi. Metto tutto me stesso in ciò che faccio, più degli altri.”

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *